L'associazione culturale Archivio Fotografico Parisio ha inteso, accanto alle ben note attività di archiviazione e ricerca, farsi anche promotrice di cultura, ospitando mostre, incontri, workshops con famosi fotografi. In questo quadro l'associazione si vuole fare soggetto proponente di iniziative che sostengano la fotografia come sua materia privilegiata, con particolare attenzione ai nuovi fotografi. Da anni la fotografia ha assunto un ruolo di primo piano come espressione artistica originale, ma nonostante questo valore sia oramai consolidato, poco si è fatto a Napoli per incentivarla e promuoverla, pur annoverando, la città, nomi prestigiosi a livello internazionale. A differenza di altri centri di pari importanza, sia in Italia che fuori dal nostro paese, sono ancora pochissime le gallerie che si occupano esclusivamente di fotografia e meno ancora le manifestazioni dedicate ad essa. In linea con altri progetti di grande successo, l'associazione ha voluto organizzare a Napoli dieci giorni di mostre, eventi e incontri dedicati alla fotografia, realizzando, in collaborazione con l'associazione Extramondi e con il contributo della Provincia di Napoli e dell'Ente Provinciale per il Turismo, un Festival Internazionale di Fotografia.
Per la prima edizione è stato bandito un concorso fotografico aperto a nuovi fotografi italiani e stranieri sul tema dell'immigrazione. La Giuria, presieduta da Uliano Lucas e composta da Maria de Lourdes Jesus - nota giornalista radiotelevisiva e prima straniera a condurre un TG - Gabriela Pentelescu in rappresentanza di Gennaro Schettino - direttore di Metropoli - Giuliana Cacciapuoti - responsabile dell'associazione Extramondi - e Stefano Fittipaldi, ha riscontrato che, sugli oltre 40 portfolio pervenuti, a fianco alle immagini di denuncia ed emarginazione, cominciano ad essere oggetto di indagine fotografica anche il vissuto quotidiano e gli aspetti che più riguardano l'integrazione e lo scambio, di cui possono essere protagonisti giovani di 'seconda generazione'.
In questa ottica 'positiva', i tre vincitori parimerito sono risultati essere: Annalisa Cimmino (Microcosmi), Giovanni MeIiIIo Kostner (Fortuna, vieni da me!) e Patrizia Zelano (Luci dell'islam). Un particolare ringraziamento va alla professoressa Antonella Basilico, che nella sua veste istituzionale ci ha supportato nella impresa, a IMIT spa e Mmd Meeting, che con le loro sponsorizzazioni hanno reso più facile la riuscita di questa prima edizione del Festival.
Archivio Fotografico Parisio

torna alle mostre